logo

CAPITOLO 4. Quando la Barbera incontra i piatti tipici del Monferrato

Dove eravamo rimasti? La nostra amata Barbera, da vino rustico, si è trasformata in principessa ed è pronta ad incontrare i sapori del Monferrato.

Attualmente la Barbera è il vitigno che risulta essere il più coltivato d’Italia nonché il più esportato all’estero. Ma il terroir d’elezione resta il Piemonte dove rappresenta circa il 35% della superficie vitata, percentuale ben più alta del Nebbiolo, la punta d’eccellenza piemontese.

Le sue uve danno origine a un vino da tutto pasto con una vena acidula tipica del vitigno che conferisce freschezza e facilità di abbinamento con il cibo. E’ il “vestito” giusto per ogni occasione che si sposa perfettamente con i piatti tipici del territorio (e non solo). Dalla Bagna cauda, il piatto piemontese per antonomasia, ai peperoni arrostiti alla fiamma, dai tajarin al tartufo agli agnolotti, dal fritto misto piemontese ai formaggi tipici (in primis il Bra), dal bollito misto alla carne cruda di fassone battuta al coltello e molto altro ancora.

A noi è venuta fame… e a voi?

In collaborazione con Roberta Negri